KAYAK SPORTGLASSES: ALPINE SKIING WORLD CUP 2011 GARMISCH PARTENKIRCHEN (GERMANY) airbrushed by Airbrushartstudio


Views-Visualizzazioni: 1.853

KAYAK LOGOFrom Monday, February 7, 2011 to Sunday, February 20, 2011.

kayak (1)kayak (2)

If everything goes in the best way, could be six Trentino in Garmisch Partenkirchen. Four of these are already virtually assured of their presence, namely the blues Davide Simoncelli, Cristian Deville and Stefano Gross and Moldovan di Fiemme Mirko Deflorian in addition to the possible convocation of Chiara Costazza and Paolo Pangrazzi.

kayak (5)kayak (6)

World Championships. A record number, for Trentino skiing. A number that in addition to presenting such a quantity, promises a very important quality with an excellent chance of hitting targets even thick. The word to the blues
Here are the statements of some of the blue that will participate in the World Cup downhill ski slopes of Garmisch-Partenkirchen.

 kayak (14)kayak (15)
PETER FILL: “After starting the season with some difficulty, now things are going better and I hope to arrive in optimal conditions to form ahead of the World Championships in Garmisch, where they can be competitive in downhill, super-G in both, both in the combined “.
WERNER HEEL: “In recent years, the expectations were all placed in me. This year I have a little ‘less pressure and hopefully a good result in Garmisch, even if the first part of the season was not as I had hoped. The hand injury unfortunately arrived at an inconvenient time. ”
kayak (13)IMG_2980 CON SFOCATURA

MANFRED MOELGG: “The challenge for family vacation with my sister Manuela for the moment turns in his favor, as he has made two podium finishes in the World Cup. I for one am quite happy with my season even if the failure is acute, I hope it arrives precisely at the World Cup, in a race with a different result dry “.
DAVIDE SIMONCELLI: “I hope to get to the giant in the same condition of the finals last year, when centrai a stunning second place. So far I could not express myself the way I wanted, there was always some small detail that did not work. These days in Val di Fassa I worked well and also the next race in Hinterstoder will try to try something new, particularly in view of Garmisch. ”
CRISTIAN DEVILLE: “After two seasons with physical problems, I finally found the right condition and results have arrived. Five times in the top ten and now I am aware that the podium is not so far away, I hope will materialize just Gamisch. The condition is good and pure motives. “

kayak (16)kayak (17)
DENISE KARBON: “This year I did a few races and then I miss the pace. In recent weeks, however, I’m working well and are comforting tests timed with my teammates. Garmisch is an unknown for me, for sure I will give all to do well. ”
DANIELA MERIGHETTI: “To achieve a certain level you have to be one hundred percent. For me the last two seasons I was able to express myself with continuity thanks to the experience gained and arrived placings of relief “.
ELENA FANCHINI: “It has not gone as I thought, especially downhill. I wanted so much to the race of Sestriere and instead was postponed everything. I have a wonderful opportunity to race in Garmisch and I trust you to center the result of life. ”
VERENA STUFFER: “At the beginning of the season I had set the goal of earning the convocation for the World Cup and I did. But this is just a starting point and I will give suit to center a placing important. ”
FEDERICA BRIGNONE: “I’m finding her form after a seesaw. In recent weeks I trained well and also the morale is good. I go to Garmisch with the ambitious purpose of winning a medal. We think a lot. ”
JOHANNA SCHNARF: “They are playing very well in the first races of the season, then I made a few mistakes too. The track Garmisch I really like and I hope this will bring me my feeling well. “

(f.predazzablog)

kayak (9)kayak (10)


kayak (8)kayak (7)

Da lunedì, 7 Febbraio 2011  a domenica, 20 Febbraio 2011.

Se tutto dovesse andare nel migliore dei modi, potrebbero essere sei i trentini a Garmisch Partenkirchen. Quattro di questi sono già praticamente sicuri della loro presenza, vale a dire gli azzurri Davide SimoncelliCristian DevilleStefano Gross ed il moldavo di Fiemme Mirko Deflorian a cui si aggiungono le possibili convocazioni di Chiara CostazzaPaolo Pangrazzi.

kayak (11)kayak (12)

rassegna iridata. Un numero record, per il Trentino dello sci. Un numero che oltre a presentare tanta quantità, promette una qualità decisamente importante con ottime possibilità di centrare anche obiettivi di alto spessore. La parola agli azzurri
Ecco le dichiarazioni di alcuni degli azzurri che parteciperanno ai Mondiali di sci alpino sulle piste di Garmisch-Partenkirchen.

kayak (21)kayak (20)
PETER FILL: “Dopo un inizio di stagione con qualche difficoltà, ora le cose stanno andando meglio e spero di arrivare in condizioni di forma ottimali in vista dei Mondiali di Garmisch, dove sono in grado di essere competitivo sia in discesa, sia in superG, sia in combinata”.
WERNER HEEL: “Negli ultimi anni le attese erano tutte riposte in me. Quest’anno ho un po’ meno pressione e spero proprio di centrare un buon risultato a Garmisch, anche se la prima parte di stagione non è stata come speravo. L’infortunio alla mano purtroppo è arrivato nel momento meno opportuno”.
kayak (22)kayak (23)

MANFRED MOELGG: “La sfida in famiglia stagionale con mia sorella Manuela per il momento volge a suo favore, visto che ha fatto due podi in Coppa del mondo. Per quanto mi riguarda sono abbastanza soddisfatto della mia stagione anche se è mancato l’acuto, spero che arrivi proprio ai Mondiali, in una gara diversa con un risultato secco”.
DAVIDE SIMONCELLI: “Spero di arrivare al gigante nella stessa condizione delle finali dello scorso anno, quando centrai uno splendido secondo posto. Finora non sono riuscito ad esprimermi come volevo, c’è sempre stato qualche piccolo dettaglio che non funzionava. In questi giorni in Val di Fassa ho lavorato bene ed anche nella prossima gara di Hinterstoder cercherò di provare qualcosa di nuovo proprio in vista di Garmisch”.
CRISTIAN DEVILLE: “Dopo due stagioni con problemi fisici, finalmente ho ritrovato la condizione giusta e i risultati sono arrivati. Cinque volte nei primi dieci ed ora sono consapevole che il podio non è poi tanto lontano, spero possa concretizzarsi proprio a Gamisch. La condizione è buona e le motivazioni pure”.

kayak (18)kayak (19)
DENISE KARBON: “Quest’anno ho fatto poche gare e quindi mi manca il ritmo. In queste settimane comunque sto lavorando bene e sono confortanti i test cronometrati con le mie compagne di squadra. Garmisch per me è un incognita, di sicuro ce la metterò tutta per fare bene”.
DANIELA MERIGHETTI: “Per ottenere risultati di un certo livello bisogna essere al cento per cento. Per quanto mi riguarda nelle ultime due stagioni sono riuscita ad esprimermi con continuità grazie anche all’esperienza acquisita e sono arrivati piazzamenti di rilievo”.
ELENA FANCHINI: “Finora non è andata come pensavo, soprattutto in discesa. Ci tenevo tanto alla gara del Sestriere ed invece è stato rinviato tutto. Ho una splendida opportunità di gareggiare a Garmisch e confido di centrare il risultato della vita”.
VERENA STUFFER: “Ad inizio stagione mi ero posta come obiettivo quello di guadagnarmi la convocazione per i mondiali e ci sono riuscita. Questo però è solo un punto di partenza e ce la metterò tuta per centrare un piazzamento importante”.
FEDERICA BRIGNONE: “Sto ritrovando la forma dopo un periodo altalenante. In queste settimane mi sono allenata bene e pure il morale è buono. Vado a Garmisch con l’ambizioso proposito di vincere una medaglia. Ci credo molto”.
JOHANNA SCHNARF: “Sono partita molto bene nelle prime gare stagionali, poi ho commesso qualche errore di troppo. La pista di Garmisch mi piace molto e spero che questo mio feeling possa portarmi bene”.

kayak (3)kayak (4)

(f.predazzablog)